Orrido Dora Baltea da Pré-Saint-Didier

Orrido Dora Baltea

Orrido Dora Baltea

MESE: settembre 2016

DIFFICOLTA’: T

VALUTAZIONE: ***

PREPARAZIONE FISICA/TECNICA: /

DISLIVELLO: 200 mt

LUNGHEZZA: 1 km

TEMPO TOTALE A/R: 1 h e 1/2

 

Pré-Saint-Didier

Pré-Saint-Didier

Près Saint Didier (1029 mt) è un piccolo borgo nelle vicinanze di Courmayeur, famoso sin dall’antichità (età romana) per le sue acque termali che sgorgano generose. Le sorgenti termali sono tutt’ora famose per le loro proprietà rilassanti, ricostituenti e antireumatiche.

L’itinerario parte nei pressi dell’antico ponte in pietra sulla Dora di Verney ed è una piacevole passeggiata, che permette agli escursionisti di immergersi a pieno nella natura, accompagnati dal rilassante rumore dell’acqua impetuosa del fiume che scorre. Il sentiero è in salita, molto facile e adatto a tutti, attraversa un fitto bosco e, il tempo di percorrenza medio in salita è 45 minuti, in discesa circa 20 minuti.

Ponte romano

Ponte romano

Alla fine del sentiero, a quota 1209 mt, è stata recentemente costruita una possente struttura in acciaio sospesa nel vuoto della gola, si tratta di una passerella di 160 mt di altezza, che si sviluppa aerea sopra l’orrido del fiume ed è interamente percorribile. Il panorama da là sopra è da mozzare il fiato (forse chi soffre di vertigini può venire impressionato, ma l’alternativa è sedersi su una panchina e godersi il panorama da là…): se si guarda sotto i nostri piedi si vedono quasi 200 metri di vuoto, una gola profonda che termina con il fiume di un colore turchese che scorre tumultuoso. Se si alzano gli occhi si ammirano le bellissime cime innevate della catena del Monte Bianco  e, se si è fortunati, si può anche applaudire qualche coraggioso turista attraversare trasversalmente la profonda gola, imbragato, che a notevole velocità, per mezzo di un cavo e di una carrucola, giunge fino alla parte opposta dell’orrido… da brivido!

Infatti, dietro alla passerella, dentro al fitto ed esteso bosco, si sviluppa un grande Parco Avventura, ben attrezzato, adatto a ragazzi e ad adulti, che propone percorsi  sugli alberi di difficoltà diverse, in modo da far divertire tutti. Quel giorno, purtroppo, piovigginava, e soffiava un vento forte, l’ora era tarda, e non siamo riusciti a provare questa ebbrezza… ma, ci siamo riproposti, nel qual caso rivisitassimo quelle zone, di provare questa esperienza sugli alberi! Il Parco Avventura è raggiungibile anche in auto su comoda strada asfaltata.

 

 

CURIOSITA’:

Passerella sospesa

Passerella sospesa

La passerella sull’orrido è composta:

  • 1 fondazione in cemento armato ancorata al pendio con 45 micropali
  • 5 travi in acciaio tubolare da 500 x 14 mm.
  • 5 pilastri in acciaio scatolare da 7 mm.
  • 29 stralli in fune spiroidale di acciaio da 12 mm a 32 mm da 100kN a 9 Kn
  • 10 tiranti attivi da 30 a 60 tonnellate

 

 

La DORA BALTEA è un fiume lungo quasi 170 km, importante affluente di sinistra del Po, quinto per portata d’acqua. Il nome deriva dal latino Duria Maior o Duria Bautica, la seconda versione, quella che si è affermata deriva dall’affluente Bauthier, Bauticum in latino.

CONSIDERAZIONI: percorso consigliato a famiglie con bambini, e non solo, di grande bellezza paesaggistica, un po’ a prova di vertigini la passerella…ma molto divertente (Parco Avventura)!!

 

Questa voce è stata pubblicata in Escursione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Orrido Dora Baltea da Pré-Saint-Didier

  1. Ciocci Savina scrive:

    Noi ci siamo pentiti di non aver fatto il percorso in alto …però da giù abbiamo percorso la strada attraverso le terme e ci siamo trovati immersi nello spettacolo che crea la natura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *