Da Castello Savoia a Gressoney-Saint-Jean (catena del Monte Rosa)

VALLE DI GRESSONEY: DA CASTEL SAVOIA AL LAGO GOVER lungo il “ Sentiero della Regina Margherita”

Catena del Monte Rosa

Catena del Monte Rosa

 

MESE: settembre 2016

VALUTAZIONE: **

DIFFICOLTA’: T

PREPARAZIONE FISICA/TECNICA: /

TEMPO : 3 h ( tempo di visita al Castel Savoia + sentiero della regina) / 1 h (tempo solo del sentiero andata e ritorno)

 

Castel Savoia

Castel Savoia

In questo caso si tratta di una relazione più di tipo storico-culturale, che escursionistico… tanto per offrire qualcosa di nuovo! Nella splendida Valle di Gressoney (Valle d’Aosta), e più precisamente nella località di Gressoney Saint Jean, si trova la famosa ed eclettica villa ottocentesca fatta costruire dalla Regina Margherita di Savoia: il Castel Savoia. A seguito di alcuni soggiorni di villeggiatura trascorsi a partire dal 1887 dalla Regina Margherita e dal consorte Umberto I presso la residenza del barone Beck Peccoz, la regina volle far costruire una residenza tutta per sé (Umberto I preferiva il

Particolare del Castel Savoia. Sullo sfondo la catena del Monte Rosa

Particolare del Castel Savoia. Sullo sfondo la catena del Monte Rosa

Castello di Sarre, da cui partiva per le sue battute di caccia allo stambecco) sul versante della Valle d’Aosta, da cui si può ammirare la catena del Monte Rosa in tutta la sua maestosa bellezza. La Regina Margherita, appassionata di camminate in alta montagna, riuscì anche a raggiungere, con l’aiuto di un ampio seguito di alpini, servitori e slitte, l’odierna Punta Gnifetti (mt.4554), sulla quale, successivamente a ricordo di questo avvenimento, verrà costruita la Capanna Margherita, il rifugio più alto d’Europa! Il Castel Savoia è un edificio in pietra grigia del luogo, in stile eclettico, con 5 torri neogotiche. Anche il suo arredo interno e le decorazioni derivano da una commistione di diversi stili: neogotico, rinascimentale, liberty. Si nota una prevalenza di lavorazioni in legno pieno (bellissimo lo scalone centrale!) e l’assoluta mancanza di tendaggi alle finestre: sarà una precisa volontà della Regina, non mettere le tende, per far sì che la luce entrasse il più possibile e rendesse gli ambienti interni chiari e luminosi.

Castel di Sarre

Castel di Sarre

La visita guidata al Castello la consigliamo vivamente, in quanto fornisce l’occasione di visitare una residenza reale ancora molto ben tenuta, che presenta ancora molti arredi originali dell’epoca, un valido esempio è fornito dalla camera da letto della Regina. Molto interessante anche la galleria fotografica nello studio, in cui sono esposte foto in bianco e nero raffiguranti i reali della Casa Savoia. La villa è circondata da un fitto bosco, nel quale si può percorrere un rilassante sentiero circolare della durata di circa 40 minuti e, sulla parte anteriore, presenta un piccolo ma assai ricco giardino botanico, in cui sono coltivate tutte le specie floreali e le erbe endemiche dell’habitat alpino. Uscendo dal parco del castello, si raggiunge un piccolo parcheggio dal quale inizia il sentiero n. 15, ossia la cosiddetta” PASSEGGIATA DELLA REGINA MARGHERITA”: si tratta di un piacevole itinerario nel bosco, ben segnato (da poter percorrere sia a piedi, sia in bici) che, dopo circa mezz’ora di cammino ci permette di raggiungere il Lago Gover, un suggestivo laghetto dall’acqua color smeraldo!

Gressoney Saint Jean

Gressoney Saint Jean

Questo lago artificiale si trova nel centro di Gressoney Saint Jean, è circondato da pini ed abeti secolari ed è collocato in una splendida posizione per chi volesse ammirare (e fotografare!) la catena del Monte Rosa. Durante l’estate è possibile praticare la pesca sportiva, inoltre, la presenza di un parco giochi attrezzato per bambini, rendono la zona estremamente rilassante e adatta alle famiglie. Durante l’inverno il lago viene trasformato in pista di pattinaggio su ghiaccio naturale. Noi abbiamo approfittato anche di pranzare in un caratteristico locale con la terrazza affacciata sul laghetto, era una giornata di pieno sole che ci ha permesso anche di abbronzarci un po’. Davvero una giornata all’insegna della storia, della natura e del..relax!

Questa voce è stata pubblicata in Escursione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *